Skip to main content
E-Commerce

Marketplace vs Online shop: vendere online in Svizzera

Marketplace o online shop per vendere in Svizzera?
Partiamo da qui: non sempre l’approccio marketplace vs online shop è quello corretto.

Cosa vuol dire? Lo vedremo tra poco, prima facciamo un passo indietro ed esploriamo il mondo dei marketplace.

Secondo il report Casaleggio e Associati 2021 il 73% degli utenti con accesso a internet ha acquistato durante l’anno tramite marketplace, con picchi sopra il 90% per UK, Spagna, Germania, Polonia e Italia.

È chiaro come i marketplace, possano entrare a pieno titolo nella strategia di digital commerce di una PMI.

La parola marketplace significa luogo di mercato.

Parliamo dunque di un luogo digitale – un sito internet – destinato alla compravendita di beni e servizi. Beni e servizi che – proprio come in un mercato reale – vengono offerti da più venditori, raggruppati nel grande contenitore del marketplace che a questi offre i suoi servizi di intermediazione.

Logistica, gestione dei pagamenti, resi, reclami sono solo alcuni esempi.
Il marketplace virtuale è quello che nel mercato reale potrebbe essere la piazza: un luogo ampio il cui accesso è permesso solo dietro pagamento e che offre ai commercianti servizi ottimizzati allo scopo di massimizzare le vendite.

La differenza con l’online shop – il classico sito ecommerce aziendale – è lampante: non siamo soli, non siamo su una piattaforma proprietaria, non gestiamo completamente il cliente, non dobbiamo occuparci della parte finale della supply chain (ovvero la consegna e l’eventuale gestione del reso).

 

Marketplace sì, ma quale?

Tra le prime piattaforme che ci vengono in mente alla parola marketplace – e che sono attive in tutto il mondo – troviamo sicuramente Amazon, Ebay, Facebook Marketplace, Aliexpress e Alibaba. Tutte realtà diversissime tra loro!

I marketplace si differenziano per:

  • Gamma di prodotti
    Si dividono qui in verticali – specializzati su una categoria di prodotti, come Zalando per l’abbigliamento – o orizzontali – che gestiscono un gran numero di categorie, come Amazon.
  • Tipologia di bene
    Abbiamo marketplace di prodotti, di servizi o ancora di offerte – come Indeed per il lavoro, UpWork per i progetti per freelance, Catawiki per le aste.
  • Tipologia di mercato
    Ci sono marketplace B2B – come Alibaba – dedicati prettamente ai grossisti e alle aziende. B2C – come Amazon o ManoaMano – dedicati all’offerta classica di prodotti da aziende a consumatori finali. O infine C2C, come le tante piattaforme di compravendita dell’usato. In gran parte però, i marketplace che conosciamo oggi sono misti – es. B2C e C2C (come Amazon!)

Tutte queste tipologie hanno in comune una cosa: guadagnano attraverso i venditori.

Che sia con una quota di iscrizione iniziale, con un abbonamento mensile o – come spesso – con le commissioni sulle vendite.

Perché dovresti valutare di inserire i marketplace nella tua strategia di digital commerce, anche se hai già un online shop – o tanto più se non lo hai ancora?

 

Marketplace vs online shop: perchè dovresti valutare entrambi

In apertura dell’articolo abbiamo utilizzato una frase lapidaria che ora andremo a chiarire.

“Non sempre l’approccio marketplace vs online shop è quello corretto.”

Il motivo? Questi due approcci al commercio digitale sono spesso integrabili e possono convivere armoniosamente in una strategia di marketing ben costruita per vendere sul mercato svizzero.

Per ognuno ci sono vantaggi e svantaggi specifici. Abbiamo trattato di quelli dei marketplace in questo articolo.

Qui ne ricorderemo alcuni, concentrandoci sulla sinergia strategica che un approccio combinato al digital commerce può far emergere.

Iniziamo anche in questo caso da un dato dal report che abbiamo citato prima. Il 54% dei brand europei ritiene che il potenziale del proprio e-commerce sia paralizzato dalle proprie capacità logistiche.

Ed è proprio la logistica uno dei principali motivi per cui il marketplace dovrebbe essere valutato. Soprattutto se ti stai affacciando ora alla vendita online. Ma non è il solo.

 

I vantaggi del marketplace rispetto all’online shop proprietario: per te e per i clienti


Il marketplace ti permette di:

  • Ottenere visibilità
    Se il tuo sito è appena andato online, i tuoi social stanno ancora cercando di decollare e il budget per advertising non è poi così alto, il marketplace ti aiuta a ottenere molta più visibilità di quella che avrebbe il tuo online shop. Far conoscere il tuo prodotto/servizio è il primo passo per…venderlo!
  • Disporre di un’infrastruttura tecnica e logistica ottimale
    Pensa ad Amazon, a Zalando o ad Asos: funziona tutto come dovrebbe no? Le spedizioni sono veloci, i resi comodi e l’assistenza clienti ottima.
    E niente di questo ti coinvolge direttamente se vendi con loro!
  • Espanderti a livello internazionale
    Vendere all’estero da un marketplace è molto più semplice che da un online shop proprietario, anche solo per l’aspetto doganale!
  • Semplificare la gestione burocratica e legale


L’argomento è complesso – per questo avrebbe bisogno di essere
semplificato – ma questo articolo può aiutarti.

  • Iniziare con un investimento basso
    Se hai uno shop online, sai quali sono i costi. Se non lo hai, sappi che l’investimento iniziale è sicuramente più alto di quello che necessiti per entrare in un qualsiasi marketplace.

Questi sono i vantaggi per te, ma è immediato declinarli per i tuoi clienti. Acquisti semplici, spedizioni rapide, resi comodi, assistenza costante, sicurezza dei dati personali.

Per avere tutto questo, dovrai però rinunciare a una parte del tuo guadagno e a creare una base clienti davvero tua. Abbiamo parlato dei vantaggi per i tuoi clienti, ma sarebbe stato più corretto qui utilizzare la parola acquirenti. Perché i clienti sono – almeno nel primo acquisto – del marketplace… non tuoi!

E continueranno a esserlo se il tuo shop non dispone di un’offerta migliore, che sia dal lato qualitativo (es. un omaggio), funzionale (es. una spedizione ancora più rapida) o quantitativa (es. un prezzo migliore).

 

Come integrare i marketplace con l’online shop proprietario?

  • Con i marketplace puoi far conoscere il tuo prodotto, sondare i gusti del tuo target, aumentare gli incassi e permettere ai tuoi clienti di acquistare il tuo prodotto anche insieme ad altro (altro che magari era il vero obiettivo della sessione di shopping). Quante volte vai a comprare il pane e torni con la spesa intera?
  • Con l’online shop proprietario puoi conoscere meglio i tuoi clienti, controllare tutto il loro journey e fidelizzarli.

Pensa a Booking – che di fatto è un marketplace di servizi. È ormai prassi comune per le strutture di accoglienza essere su Booking – per esistere di fronte al potenziale cliente – e poi offrire un prezzo migliore nel proprio sito web.

Un esempio perfetto di come sfruttare al meglio il marketplace per poi fidelizzare il cliente nello shop proprietario, se presente.

 

I maggiori marketplace in Svizzera: da dove iniziare

Se hai intenzione di iniziare a vendere online in Svizzera e vuoi sfruttare il potere dei marketplace – magari in sinergia con il tuo online shop o mentre lo stai avviando – dovresti iniziare dai seguenti.

Ricorda comunque di valutare anche i giganti del settore e le loro – diversissime – policy tariffarie: Amazon, Ebay, Etsy, Eprice, Zalando, Asos, Spartoo, Yoox, escarpe, ManoMano e tantissimi altri in base alla tua tipologia di prodotto/servizio.

  • Galaxus
    Galaxus è il più grande marketplace online svizzero con una gamma di prodotti vasta e in continua crescita nelle categorie casa, arredamento, sport, moda, famiglia, bellezza e salute, animali domestici, IT e prodotti comuni da supermercato, come cibi, bevande e prodotti per la pulizia.
    La sua area logistica di 60000 mq a Zurigo assicura una spedizione rapida in tutto il territorio svizzero e tedesco.
  • Digitec
    Appartenente al gruppo Digitec Galaxus AG, Digitec è il marketplace dedicato alla tecnologia con una gamma ampia di prodotti tra i quali elettrodomestici per la casa, videogiochi, componentistica per PC, smartphone e periferiche audio-video.
  • Brack.ch
    Brack è un altro marketplace svizzero specializzato nelle categorie informatica e multimedia, casa, famiglia e bambini, ferramenta, hobbistica, sport e tempo libero, con in aggiunta una sezione supermercato.
  • Migros.ch
    Migros è ciò che più assomiglia a un supermercato online: frutta, verdura, carne, pesce, alimenti per bambini, detergenti e prodotti per la casa. In tre parole: la spesa online!

Potrebbe interessarti anche:

Filter

ecommerce per piccole e medie imprese

E-commerce per piccole e medie imprese nel 2021

L'E-commerce, per piccole e medie imprese, se studiato nei suoi minimi dettagli può essere uno strumento di salvezza o di espansione che può generare nuove Vendite e nuovi Clienti ONLINE!…
boom degli ecommerce per le attivita locali

Boom degli E-Commerce per le attività Locali

L'E-Commerce, la chiave di volta. Negli ultimi mesi la pandemia ha rivoluzionato completamente le nostre abitudini d'acquisto. Durante il lockdown, i consumatori, costretti a rimanere a casa e a limitare…
vendere su amazon

Vendere su Amazon? Alcuni consigli utili.

Hai deciso di vendere su Amazon? Se pensi che per vendere i tuoi prodotti basti semplicemente caricarli sulla piattaforma e attendere che i clienti arrivino da sé senza dover fare…
marketplace-cosa-sono

I Marketplace: sfruttare il loro potenziale per vendere online!

Stai valutando se portare nel mondo delle vendite online il tuo business? Negli ultimi anni il settore dell’e-commerce ha registrato una rapida crescita e le previsioni per il futuro sembrano…
Mirko L. - CEO Manthea Sagl

Laurea e 17+ anni nel settore Marketing, Digital Media e Pubblicità. Appassionato di psicologia, design e tecnologia. Fondatore di Manthea dal 2014, Marketing & Brand Strategist e Product Designer, si occupa di strutturare ed evolvere le performance di marketing di aziende, PMI, startup e progetti complessi.