Skip to main content

Se vi hanno proposto uno “scambio link”, gratuito o a pagamento, per aumentare il ranking del vostro sito web sui motori di ricerca e siete indecisi, attenzione NON fatelo!

Lo scambio reciproco di link è stata per molto tempo una delle attività principali e funzionali per molte agenzie di web marketing MA oggi la situazione è drasticamente cambiata.

Negli ultimi due anni, Google ha fatto tutto il possibile per evitare che webmaster e SEO “inquinassero” i suoi risultati. Dopo anni in cui webmaster, esperti SEO, addetti al web marketing, proprietari di siti e molti altri hanno cercato di manipolare i risultati di Google con tecniche di Black Hat SEO e link building aggressive, Google ha colpito duro con l’aggiornamento dell’algoritmo Penguin, nel mese di aprile 2012, ed ha colpito ancora lo scorso maggio con Penguin 2.0.

In Breve: Google ha pubblicamente dichiarato guerra allo scambio di link. L’algoritmo è stato modificato ultimamente con lo scopo di identificare gli scambi di siti fra più siti per il solo scopo di aumentare il numero di link verso il proprio sito e di conseguenza il ranking dello stesso.

Google penalizza lo scambio di link

Secondo Goolge, lo scambio di link è una pratica “poco etica” sia nei confronti degli stessi utenti, sia per la filosofia generale del motore di ricerca. Il gigante G è riuscito a sviluppare un algoritmo in grado di valorizzare e catalogare le informazioni secondo contenuti di qualità e non di quantità, quindi rendendo inefficace (anzi penalizzando!) lo scambio di link tra due o più siti in cambio di una reciproca promozione.

Ad oggi i più importanti esperti in ambito SEO affermano che Google è in grado di riconoscere uno schema di link fra tre siti (il sito A linka al sito B che linka al sito C che linka al sito A).

Le tecniche di Search Engine Optimization sono molto complesse, richiedono tempo, qualità e devono seguire procedure molto precise per essere accettate e valorizzate dai Motori di Ricerca. Tecniche e strumenti che prima erano base SEO, oggi sono completamente odiate dai MdR e dallo stesso Goolge che le penalizza categoricamente; molte di queste procedure rientrano in quello che oggi viene chiamato “Black Hat SEO”.

Tecniche di Link Building che rientrano nel Black Hat SEO

  1. Scambio link con portali web di contenuto diverso dal tuo sito
  2. Comprare link che passano il PageRank
  3. Scambio link eccessivo
  4. Guest posting o article marketing su larga scala con link pieni di parole chiave
  5. Utilizzo di software automatici per la creazione di link
  6. Pubblicità testuale contenenti link che passano il PageRank
  7. Link pieni di parole chiave in pagine o articoli
  8. Directory o siti di social bookmarking di bassa qualità
  9. Link incorporati in widget distribuiti su molti siti
  10. Commenti su forum con link pieni di parole chiave nel post o nella firma

Dopo tutte queste considerazioni possiamo affermare che una strategia di web marketing non dovrebbe MAI basarsi sullo scambio di link.

Il nostro consiglio:

“Content is king” – Bill Gates (1996)

Invece di concentrarti sui link (interlink, anchortext e altre tecniche di link building), concentrati sui contenuti. Impiegherai più tempo ma questa è la soluzione più potente, semplice ed efficace per ottenere un’indicizzazione naturale del tuo sito web, assolutamente amata dai MdR. Crea contenuti di qualità e realmente utili per gli utenti del tuo sito, i link seguiranno di conseguenza e soprattutto tutti i motori di ricerca valorizzeranno il tuo sito. Oltre al “content” sono fondamentali altre 12 azioni ma molto più tecniche che dovrai lasciar fare a personale esperto per non incorrere a pesanti problematiche strutturali del tuo Portale Web. Manthea Web World è altamente qualificata con studi ed esperienza per fornirti sempre e comunque la massima qualità che cerchi.

Il mondo del Web Marketing è un universo di informazioni e tecniche costantemente in evoluzione, oggi più che mai è fondamentale per le imprese trovare professionisti che conoscono molto bene questo universo e tenerseli stretti da altre invece non abbastanza preparate.

  1. Vuoi sapere quali sono le tecniche di SEO amate dai principali motori di ricerca e da Goolge?
  2. Come ottimizzare naturalmente un sito e farlo trovare alle persone che realmente stanno cercando i miei prodotti?
  3. Quali sono le tecniche di SEO Black Hat assolutamente da EVITARE per non essere tragicamente declassati dai MdR dopo poco tempo?

Tutte le risposte di cui hai bisogno e l’assistenza completa per sviluppare il tuo Sito Web, la tua Attività in rete e la tua Campagna Promozionale OnLine a regola d’arte scrivendo a info@manthea.ch

_

Manthea. Web, better.

Redazione Manthea

Redazione Manthea

Un Team composto da professionisti ed esperti del settore Digital Marketing. Condividiamo ed informiamo su un mondo sempre più complesso ed ampio, mettendo nero su bianco quelle che sono le nostre esperienze sul campo.