Skip to main content

Social Media Manager 2021

By Gennaio 25, 2021Febbraio 15th, 2021No Comments

Social Media Manager 2021: una figura professionale consolidata.

L’avvento dei social network ha portato alla nascita di nuove figure professionali tra cui quella del Social Media Manager.

Avere una presenza sui principali social network non vuol dire postare qualche foto o condividere qualche video e attendere che I like piovano dal cielo. Dietro una pagina Facebook o Instagram ci deve essere qualcuno che sia in grado di gestirla al meglio per ottenere risultati ottimali. Niente improvvisazione, chi decide di investire sui social ha bisogno di una buona strategia digitale e soprattutto è fondamentale che si affidi ad un professionista. Proprio per questo motivo la figura del Social Media Manager è tra le nuove professioni digitali più richieste.

Chiunque creda che il lavoro del Social Media Manager si limiti esclusivamente a postare contenuti o semplicemente a rispondere a qualche commento, si sbaglia di grosso. Curare i canali social di un’azienda, di un libero professionista o di qualsiasi altro soggetto significa mettere in campo conoscenze tecniche e skills ben precise.

Cosa fa quindi un SMM? Quali sono le skills che deve avere e soprattutto come si diventa Social Media Manager? Scopriamolo insieme!

 

1) Social Media Manager: cosa fa

Il SMM è una figura che cura la presenza sui social network di un’azienda, di un’organizzazione no profit o di qualsiasi altro soggetto pubblico. Il suo principale ruolo non è esclusivamente quello di generare profitti ma è quello di raggiungere degli obiettivi che variano in base alla realtà e al settore in cui si opera.

Il primo compito di un Social Media Manager è definire un piano di marketing in base agli obiettivi. Cosa fa quindi? Individua i canali da utilizzare, identifica il target di riferimento, pianifica e crea i contenuti definendo un piano editoriale ma si occupa anche dell’advertising e dell’analisi dei risultati.

 

2) Quali sono le skills richieste

Un Social Media Manager può e deve essere un marketer, un copywriter, un designer, un analista e molto altro ancora, a volte tutto in un giorno.

La gestione di tutte queste diverse responsabilità richiede che il SMM sviluppi una serie di abilità le così dette hard skill e soft skills come ad esempio analisi dei dati o copywriting o ancora essere organizzati, tutte competenze fondamentali. Per essere un buon SMM è inoltre importante tenersi aggiornati, il settore è in continua evoluzione e in questo lavoro non si finisce mai di imparare.

Le principali skills richieste sono:

1.Comunicazione

I social sono una piattaforma di comunicazione, forti doti comunicative sono indispensabili per un professionista che deve essere in grado di adattarsi a qualsiasi piattaforma, media, e pubblico.

2. Scrittura

Essere bravi nella scrittura è un altro requisito indispensabili. Bisogna dare voce al brand attraverso il copywriting, è necessario saper scrivere testi concisi in grado di catturare l’attenzione ed emozionare il pubblico. Un SMM deve inoltre saper adattare il testo a differenti target e piattaforme.

3.Creatività

La creatività è una skill importante per creare contenuti che si distinguano, che coinvolgano ma soprattutto che siano di valori e interessanti.

4.Efficienza e organizzazione

Per gestire in modo ottimale i social è necessario organizzare al meglio il tempo di lavoro. L’organizzazione dei contenuti attraverso un calendario editoriale è ad esempio fondamentale per pianificare in anticipo le prossime mosse.

5.Agilità

Il mondo dei social cambia in continuazione e la capacità di reagire rapidamente a una nuova tendenza, opportunità o crisi è un’abilità indispensabile per un Social Media Manager. La flessibilità aiuta anche nella strategia a lungo termine.

Il SMM deve sperimentare tattiche diverse, o in alcuni casi persino rivedere completamente la sua strategia, per adattarla alle nuove tendenze o possibili cambiamenti.

6.Saper analizzare i dati

Analizzare i dati e valutare tramite report l’andamento delle pagine e dei suoi contenuti oltre che delle campagne è fondamentale per stabilire il ROI ma ancor di più per mettere a tiro la strategia attuata.

 

3) Di cosa si occupa a livello operativo

Il Social Media Manager a livello operativo si occupa di:

  • Studiare il target del cliente e definire gli obiettivi
  • Definire un piano di comunicazione
  • Selezionare i canali social su cui costruire una presenza online
  • Definire un piano editoriale per i canali scelti
  • Pianificare una strategia social
  • Creare i contenuti
  • Gestire le differenti piattaforme
  • Monitorare e analizzare i risultati

 

4) Quali strumenti utilizza e deve conoscere

Un Social Media Manager può avvalersi di differenti strumenti per agevolare il proprio lavoro. Molti tool aiutano a monitorare i risultati, a programmare i post, ad analizzare e ad automatizzare, e sono strumenti indispensabili che ogni Social Media Manager dovrebbe conoscere e sfruttare per rendere il suo lavoro davvero efficiente.

 

5) Con quali canali social deve avere assoluta dimestichezza

Un buon Social Media Manager dovrebbe avere una certa familiarità con tutti i canali social esistenti. Oggi sicuramento piattaforme come Facebook e Instagram sono particolarmente privilegiate, ma anche tutti gli altri social sono un valido canale per i brand. Sta al professionista scegliere quelli più adatti in base all’azienda, al settore e agli obiettivi. Avere una conoscenza a 360 gradi dei differenti canali è sicuramente fondamentale.

 

6) Come diventare Social Media Manager

Per diventare un Social Media Manager bisogna formarsi. Il percorso di formazione esattamente come accade per altre figure professionali digitali prevede due step fondamentali:

  1. Formazione: la formazione e lo studio sono un passaggio indispensabile per diventare dei veri e propri esperti professionisti. Seguire corsi, leggere libri e tanto altro fanno parte del processo formativo. Inoltre bisogna rimanere costantemente aggiornati, quindi formarsi continuamente è indispensabile.
  2. Pratica: mettere in pratica ciò che si è imparato è il secondo passaggio. Bisogna testare e sperimentare sul campo, solo con una sana gavetta è possibile diventare un buon Social Media Manager. Meglio ancora se ci si affianca ad un professionista in modo da poter continuare ad imparare da chi ha già esperienza.

Il Social Media Manager è oggi una figura professionale indispensabile per una gestione efficace dei social media. Come abbiamo visto, diventare un Social Media Manager richiede impegno, studio, gavetta e skill ben precise. Solo attraverso questo percorso sarà possibile diventare un vero e proprio professionista.

Potrebbe interessarti anche:

Filter

instagram reel

Instagram Reel

Arriva Instagram Reel, una nuova funzione creata per rispondere a TikTok. Così come in passato è accaduto con Snapchat e le sue stories, oggi Mark Zuckerberg decide di contrastare la…
tik tok advertising

Tik Tok Advertising

Tik Tok in poco tempo è riuscita a farsi spazio nel vasto mondo dei social network diventando oggi l’applicazione del momento. La piattaforma attraverso i contenuti video altamente virali, lascia…
vendere su instagram

Vendere su Instagram

Ti stai chiedendo se è possibile vendere su Instagram? La risposta è assolutamente sì! Il noto social network, con oltre un miliardo di utenti attivi è molto più di una…
facebook marketing, gli annunci su facebook

Facebook Marketing: gli annunci su facebook.

Nessuno nel 2004, anno di nascita di Facebook, avrebbe immaginato il successo e la popolarità oggi raggiunti dal social network. Con oltre 2,2 miliardi di utenti attivi mensilmente, Facebook è…
Alessandra G. - WhatsApp Marketing Expert

Alessandra G. - WhatsApp Marketing Expert

Alessandra, consulente di web marketing e web editor, curiosa di natura, cacciatrice di novità e tendenze, Geek girl, ha sempre lo smartphone in mano. Svolge in ambito digital consulenze aziendali e formazione.